SaluteNutrizione fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione, e quindi raccolgono informazioni sull'uso del sito da parte dei visitatori. Qualunque informazione fornita su questo sito, in particolare, le informazioni nutrizionali NON COSTITUISCONO un consulto medico.

L’obesità è uno stato patologico caratterizzato da un eccesso di massa adiposa rispetto alla massa magra. La causa principale è correlata a un minore dispendio energetico e/o un eccessivo introito energetico rispetto al fabbisogno individuale. Rare volte all’origine dell’obesità vi sono altre cause come disfunzioni di tipo endocrino, alterazioni del metabolismo etc…

In generale, comunque, a determinare l’eccesso di peso è la concomitanza di diversi fattori: predisposizione familiare, abitudini alimentari poco corrette, eccessiva introduzione di cibo e stile di vita sedentario.

L’obesità non deve essere considerata solo come un problema estetico, essa costituisce una vera e propria malattia. Oltre a presentare una minore agilità nei movimenti, la persona obesa è fortemente a rischio di varie affezioni morbose: ipertensione arteriosa, cardiopatie, diabete mellito, artrosi, calcolosi biliare, vene varicose, ipercolesterolemia ed alcune forme tumorali.

L’obesità può insorgere in periodi diversi del ciclo vitale di una persona: si distinguono:

L’obesità giovanile (che si manifesta precocemente durante l’età dello sviluppo) consiste nell’eccessivo aumento del numero di adipociti (obesità iperplastica). A causare il sovrappeso è, in genere, l’ipernutrizione nei primi anni di vita: in questa età l’eccesso di nutrimenti viene impiegato dall’organismo per la moltiplicazione degli adipociti. Il loro numero rimarrà poi costante per tutta la vita, perciò questo tipo di obesità è difficile da correggere. Per prevenire l’obesità è fondamentale che l’alimentazione del lattante e del bambino sia equilibrata.


L’obesità dell’età matura è di tipo ipertrofico, ossia dovuta ad un aumento del volume dei singoli adipociti. Questo tipo di obesità si può correggere abbastanza facilmente con una dieta adeguata e modificando lo stile di vita del soggetto.

L’obiettivo della riduzione di peso nel trattamento dell’obesità si persegue attraverso una dieta ipocalorica, ma soprattutto con la correzione delle errate abitudini alimentari. E’ importante, inoltre, aumentare l’attività fisica in maniera graduale e adeguata all’individuo.

Torna alla categoria principale

Patologie e dietoterapia