SaluteNutrizione fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione, e quindi raccolgono informazioni sull'uso del sito da parte dei visitatori. Qualunque informazione fornita su questo sito, in particolare, le informazioni nutrizionali NON COSTITUISCONO un consulto medico.

Il fabbisogno energetico totale di un soggetto è il risultato della somma dei dispendi energetici delle seguenti componenti:

- il metabolismo basale
- l’attività fisica
- la termoregolazione
- l’azione dinamico specifica degli alimenti.

Metabolismo basale (MB)
Rappresenta il dispendio energetico più importante del consumo totale (circa il 60-80%). E’ il parametro che esprime la quantità di energia minima necessaria ad un individuo per il mantenimento delle sue funzioni vitali in condizioni di riposo. Il MB dipende da diversi fattori tra cui l’età, il sesso, il peso corporeo, lo stato di nutrizione e lo stress.

Attività fisica
Il dispendio energetico per l’attività fisica influisce sul fabbisogno totale in misura variabile secondo il tipo, la frequenza e l’intensità dell’attività svolta. Altri fattori che influiscono sulla richiesta energetica sono la velocità di esecuzione, la temperatura ambientale, la concentrazione ed il sesso dell’individuo. Con i lavori pesanti il fabbisogno energetico totale può anche raddoppiare rispetto al MB, mentre con le attività leggere può rappresentare un incremento anche del 30%.

Termoregolazione
In condizioni normali la temperatura corporea è di 36,5-37,2°C; il controllo dell’equilibrio termico (termoregolazione) è localizzato nell’ipotalamo. La produzione di calore per mantenere costante la temperatura corporea in climi molto freddi può far aumentare anche di 3-4 volte il valore del MB.

Azione dinamico specifica degli alimenti
Il metabolismo dei principi nutritivi introdotti con la dieta comporta per l’organismo un aumento di dispendio calorico noto come Azione Dinamico Specifica (ADS) degli alimenti. L’ADS è diversa per ogni tipo di principio nutritivo: per le proteine l’incremento del MB è circa del 30%, per i glucidi del 7,5% e per i lipidi del 2,5%. In un soggetto che segue una dieta equilibrata il valore medio del MB aumenta complessivamente del 10% circa.

Torna alla categoria principale

I principi di base della corretta alimentazione