SaluteNutrizione fa uso di cookie che consentono di fornire una migliore esperienza di navigazione, e quindi raccolgono informazioni sull'uso del sito da parte dei visitatori. Qualunque informazione fornita su questo sito, in particolare, le informazioni nutrizionali NON COSTITUISCONO un consulto medico.

Per ottenere un esito positivo nel trattamento di molte malattie è indispensabile modificare le abitudini alimentari. Spesso tali cambiamenti hanno un impatto psicologico negativo e vengono accettati malvolentieri perché associati con la malattia stessa.

Le modificazioni dietetiche sono in generale prescritte come parte di terapie generali nei seguenti casi:

- Necessità di variare l’apporto energetico: tale variazione può essere richiesta quando il peso reale del soggetto si discosti in misura rilevante dal peso ideale (per eccesso o per difetto).
- Disfunzioni metaboliche, ossia quando per motivi vari le cellule dell’organismo non sono in grado di assimilare o, in generale, di utilizzare correttamente alcune sostanze.
- Problemi digestivi: in tutte le malattie relative al tratto gastro-enterico (ulcera, gastrite, stitichezza, diarrea etc…) bisogna modificare la natura degli alimenti così come la loro consistenza.
- Malnutrizioni: tali situazioni riguardano coloro che versano in condizioni di grande povertà, le persone anziane (se costrette in stato di abbandono), gli affetti da anoressia etc…

Vediamo alcuni ambiti d'intervento

Candida albicans

Patologie della tiroide

Malattie cardiovascolari

Diabete

Obesità